Scuola

Neoinsegnanti tra percorsi ad ostacoli e guerre tra poveri. Una proposta per una ricomposizione delle lotte nell’era della pessima scuola.

NEOINSEGNANTI TRA PERCORSI AD OSTACOLI E GUERRE TRA POVERI. UNA PROPOSTA PER UNA RICOMPOSIZIONE DELLE LOTTE NELL’ERA DELLA PESSIMA SCUOLA. Già l’anno scorso denunciavamo una insostenibile situazione di stallo che gli aspiranti insegnanti stavano vivendo, con l’intendimento del governo di trovare una soluzione con qualche semplice correttivo ad un impianto di reclutamento sbagliato ed inefficace nella impostazione; ferma restando la ... Continua a leggere »

Arresto a Monza: Basta con sfruttamento mascherato da alternanza scuola-lavoro

Riteniamo vergognosa la notizia che ci giunge da Monza, dove é stato arrestato un imprenditore per avere violentato 4 studentesse minorenni che nella sua azienda stavano prestando servizio per Alternanza scuola-lavoro. La notizia, disgustosa e raccapricciante, ci dimostra una volta in più come il progetto dell’alternanza, oltre che inutile e dannoso di per sè, diventa estremamente pericoloso a causa della ... Continua a leggere »

Il 9 maggio boicotta gli INVALSI, lotta per il diritto allo studio!

Dopo quelli somministrati in questi giorni nelle scuole primarie, per le prove Invalsi martedì 9 maggio sarà il turno delle scuole superiori. Continuiamo a opporci fermamente a questi test, che da anni stanno diventando l’asse portante del modello di istruzione e formazione. Ci opponiamo perché questi quiz costituiscono ed incarnano tutto ciò che noi riteniamo dannoso per la scuola. Se ... Continua a leggere »

CONTRO LA LORO IDEA DI ALTERNANZA, LA NOSTRA IDEA DI ALTERNATIVA.

La nostra idea di formazione per #unaltrofuturo L’alternanza scuola lavoro non può essere obbligatoria ma deve essere una possibilità. … Deve essere inserita in un progetto coerente con il tipo di percorso scolastico scelto dallo studente Non deve essere gratuita ma retribuita nel quadro di un accordo con i rappresentanti di studenti e lavoratori. Le aziende scelte per l’alternanza devono ... Continua a leggere »

Non c’è più tempo. Diritto allo studio reale!

Il 17 novembre è la giornata del diritto allo studio. Dopo un decennio di tagli indiscriminati e lineari oggi ogni prospettiva di rifinanziamento è fuori dall’agenda di questo governo, che con la Buona scuola altro non fa che privatizzare l’istruzione rendendo le scuole e le università nient’altro che aziende. Tasse in crescita, disagi strutturali, disorganizzazione didattica e una maldistribuzione delle ... Continua a leggere »

Buone notizie dalle elezioni studentesche in Toscana

In questi giorni anche in Toscana si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche di rappresentanza studentesca nelle scuole superiori. I Giovani Comunisti hanno portato il loro contributo alla promozione di liste volte a garantire il diritto allo studio e ad impegnarsi nelle sfide politiche che riguarderanno gli studenti e le studentesse. Siamo davvero felici di poter formulare ... Continua a leggere »

Tutti sono uguali…ma chi si iscrive alle scuole private è più uguale degli altri!

Chi si aspettava che in queste settimane il governo e la maggioranza che lo sostiene si occupassero solo della campagna per il referendum sulla manomissione della Costituzione, si sbagliava. Tra qualche vuoto spot elettorale in televisione e una buona dose di manganellate a chi si permette di esprimere dissenso, il governo Renzi sta scrivendo un’altra pagina della sua triste storia. ... Continua a leggere »

Solidarietà agli studenti di Como!

Nella bigotta Como puoi finire sepolto da un soffitto crollato ma uno spinello ti può condannare alla bocciatura. Succede al liceo classico dove per aver fumato in bagno due studentesse rischiano la bocciatura. Indipendentemente dal nostro giudizio sulle droghe leggere – la nostra posizione favorevole alla legalizzazione è nota da tempo – riteniamo assurdo che il problema della scuola passi ... Continua a leggere »

Con gli studenti sospesi! Bologna è #NoInvalsi

6 giorni di sospensione ma con obbligo di frequenza : è questa la sanzione che la preside dell’istituto alberghiero Scappi di Casalecchio (Bologna) ha inflitto a 14 studenti. La loro grande colpa? Essersi rifiutati di compilare i tristemente noti test invalsi, partecipando alla protesta contro il nuovo simbolo della mercificazione dei saperi, della standardizzazione delle conoscenze, dell’aziendalizzazione della scuola pubblica. ... Continua a leggere »

Prontuario, come e perchè boicottare i test Invalsi!

Piccolo prontuario per boicottare i test Invalsi e perchè boicottarli ➟ Un test a crocette non lascia nessuno spazio alla comprensione critica e all’apprendimento complessivo delle materie studiate, è inaffidabile dal punto di vista dei risultati, non tiene conto delle differenze di indirizzo scolastico a testimonianza del fatto che la scuola si sta asservendo sempre più alle logiche di un ... Continua a leggere »

Scuola: immaginare l’alternativa per riaccendere il conflitto

Partendo da un dato di fatto: è chiaro come negli ultimi anni l’attacco contro la scuola pubblica si sia assolutamente intensificato. Si mira alla maggiore autonomia degli istituti scolastici per legittimare il crescente disimpegno da parte dello Stato nel finanziamento e nella gestione della scuola pubblica, disimpegno che si esprime con rinnovati tagli (gli ultimi nella legge di stabilità 2015), ... Continua a leggere »

Crolla la scuola pubblica mentre il governo finanzia guerre e grandi opere

A cadere stavolta non è un calcinaccio, non c’è un infiltrazione d’acqua dalla finestra e non parliamo neanche della presenza di umidità in un aula. Stavolta a cadere è l’ala di veterinaria della Federico II di Napoli. Per fortuna nessuna vittima, in quanto l’edificio era stato evacuato. Questa è la buona scuola del governo Renzi, questa è lo stato precario ... Continua a leggere »