Scuola

I nostri strumenti per costruire un futuro diverso e migliore

di Simone Oggionni e Flavio Arzarello Dal rapporto annuale dell’Istat presentato nei giorni scorsi emerge un quadro drammatico per il nostro Paese, ed in particolare per la condizione di tantissimi giovani: sono 2 milioni, più della metà nel Mezzogiorno, le ragazze ed i ragazzi tra i 15 e i 29 anni che sono esclusi contemporaneamente …

I nostri strumenti per costruire un futuro diverso e migliore Leggi altro »

Solidarietà ai lavoratori della scuola pubblica in lotta

Un’aula affollata quella dell’istituto Regina Margherita di Torino dove, questo pomeriggio, si sono riuniti in assemblea RSU gli insegnanti di più di una ventina di scuole della provincia, tra superiori, medie e primarie. La nuova Finanziaria varata dal governo, infatti, sembra completare la già devastante riforma Gelmini, in un quadro sempre più drammatico di attacco …

Solidarietà ai lavoratori della scuola pubblica in lotta Leggi altro »

Resistenza, la Gelmini la cancella!

Semplicemente non c’è. Nei nuovi programmi di storia che si studieranno dal prossimo anno nei licei non si parla di Resistenza. Così come antifascismo e Liberazione non sono neanche citati. Il buco è al quinto anno, dedicato allo studio dell’epoca contemporanea, dall’analisi delle premesse della I guerra mondiale fino ai nostri giorni. La nuova articolazione, …

Resistenza, la Gelmini la cancella! Leggi altro »

Corteo studentesco contro la riforma Gelmini

Il 12 marzo 2010 è l’anniversario del “Processo di Bologna” (12 marzo 1999), il piano della Comunità Europea ideato per unificare e aziendalizzare le università, soffocando la Ricerca ed il Sapere alle pure e semplici logiche del profitto, col chiaro fine di creare professionalità a basso costo. A questo Processo europeo si sono legate negli …

Corteo studentesco contro la riforma Gelmini Leggi altro »

Il debole dominio del capitalismo sulla scuola italiana

Fin dalla nascita delle prime società divise in classi, la classe predominante esercitava il suo dominio anche e soprattutto sul piano culturale; passarono secoli prima che il diritto all’istruzione fosse esteso anche ai ceti sociali più bassi. Questo perché le classi dominanti dovevano (e devono), per mantenere il loro potere, influenzare, con una cultura manipolata …

Il debole dominio del capitalismo sulla scuola italiana Leggi altro »

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookies policy. Cliccando sul pulsante "Accetto" acconsenti all’uso dei cookies.