precarietà

Dopo le Invalsi rilanciamo: per una scuola che non sia azienda

Siamo soddisfatti delle percentuali di boicottaggio delle prove invalsi ottenute a Cosenza ed in provincia, così come in tutta Italia con una campagna nazionale che ha coperto l’Italia da Nord a Sud,  segno che il messaggio che abbiamo provato a lanciare è stato recepito dagli studenti. Altrettanto soddisfatti anche per l’esito del corteo da noi …

Dopo le Invalsi rilanciamo: per una scuola che non sia azienda Leggi altro »

No e ancora No: il 7 ottobre studenti in piazza a Cosenza

Il 7 Ottobre, la generazione ingovernabile scende nelle strade! Sotto questo unico grido le due principali organizzazioni studentesche cosentine chiamano a raccolta gli studenti per le ore 8:00 con punto d’incontro in piazza Loreto, per aderire al la giornata nazionale di mobilitazione lanciata dal network StudAut. Il Collettivo Autonomo Studentesco e i/le Giovani Comunisti/e di …

No e ancora No: il 7 ottobre studenti in piazza a Cosenza Leggi altro »

Jobs Act, la svolta di Renzi: poco lavoro fisso e bassi salari

Inps. Da gennaio ad aprile 2015 l’aumento del lavoro a tempo indeterminato è stato trainato dalle conversioni dei contratti e non da nuove assunzioni nette. Le retribuzioni mensili dei neoassunti, con e senza tutele crescenti, diminuiscono rispetto all’anno scorso L’Inps ha pub­bli­cato ieri il bol­let­tino dell’Osservatorio sul pre­ca­riato in cui ven­gono regi­strate le atti­va­zioni e ces­sa­zioni …

Jobs Act, la svolta di Renzi: poco lavoro fisso e bassi salari Leggi altro »

«Ragazzi meno vacanze, più lavoro ai mercati»

Robo­coop. «Troppi tre mesi di vacanze sco­la­sti­che — ha detto il mini­stro del lavoro Giu­liano Poletti — Magari un mese potrebbe essere pas­sato a fare for­ma­zione». «I miei figli sono andati al magaz­zino gene­rale a spo­stare le casse della frutta». Rea­zione vee­mente tra gli stu­denti ita­liani, i più pre­cari d’Europa: «Sono parole deli­ranti e allu­ci­nanti» «Un mese di vacanza …

«Ragazzi meno vacanze, più lavoro ai mercati» Leggi altro »

Jobs Act e solitudine

Per rivelare la verità dell’opera di governo Renziana bisogna bypassare il mondo della comunicazione e della propaganda che i media mainstream hanno votato alla santificazione del premier ma soprattutto bisogna decostruire l’ordine del discorso dominante nello spazio pubblico, ormai intossicato dalla propaganda di governo, scoprendo la ratio reale della governance attuale. Neanche il grande fratello …

Jobs Act e solitudine Leggi altro »

Call center, fuori 3 mila

Operatori a rischio. Wind riassegna le commesse e gruppi come Almaviva o Infocontact potrebbero restare fuori: a pagare sarebbero 1800 lavoratori in Calabria e 1300 in Sicilia. I sindacati chiedono un tavolo urgente al governo. La Cgil: “Regole contro le delocalizzazioni e maggiori tutele nei passaggi di appalto” È di nuovo allarme nei call cen­ter: …

Call center, fuori 3 mila Leggi altro »

Così si uccide un freelance in Italia

Dal primo gen­naio in vigore la riforma dei minimi e l’aumento di due punti della gestione sepa­rata Inps. Le par­tite Iva annun­ciano ini­zia­tive «non con­ven­zio­nali» di pro­te­sta. La grande fuga dall’oppressione fiscale del governo 2.0 di Renzi è iniziata Dal primo gen­naio in Ita­lia ucci­dere un free­lance con il fisco e la pre­vi­denza non è pro­blema. Nem­meno nel decreto …

Così si uccide un freelance in Italia Leggi altro »

Giovani, l’addio al futuro

Al di là della valanga di buone intenzioni per il 2015, per quanto riguarda la dura realtà della situazione economica è girato in questi giorni il Rapporto Giovani 2014 promosso dall’Istituto Giuseppe Toniolo in collaborazione con l’Università Cattolica. Si tratta di una sorta di sondaggio sulla condizione dei giovani in Italia. Ci sono numeri da …

Giovani, l’addio al futuro Leggi altro »

Una stabilità di classe

Un legge di grande inutilità. Tagliata la spesa pubblica che è domanda certa. 11 mld di spesa aggiuntiva in deficit sono stati utilizzati solo per ridurre le tasse alle imprese La Legge di Sta­bi­lità votata dal Senato della Repub­blica, assieme al jobs act, è clas­si­sta: nei pre­sup­po­sti e nei con­te­nuti, nel men­tre ali­menta una spia­ce­vole sen­sa­zione di …

Una stabilità di classe Leggi altro »

Mondo precario, come conquistare visibilità e forza

La politica tace, l’informazione se ne infischia, eppure precariato e precarietà sono la priorità. Per diventare visibili una via può essere l’alleanza nel più vasto esercito delle classi subalterne Un grido di dolore e di allarme sulle “gene­ra­zioni per­dute” quello con­se­gnato a un edi­to­riale della rivi­sta “Histo­ria Magi­stra” da Piero Bevi­lac­qua, uno stu­dioso che ha sem­pre riflet­tuto, …

Mondo precario, come conquistare visibilità e forza Leggi altro »

Tu che sei partita Iva scioperi?

Come può nascere un dia­logo tra il sin­da­cato e gli auto­nomi e free­lance non tute­lati. Il rac­conto del «modello toscano», il ruolo della cam­pa­gna «X tutti», la neces­sità di una rivo­lu­zione cul­tu­rale. Alla lotta con­tro l’aumento della gestione Inps e per l’estensione delle tutele uni­ver­sali ha ade­rito anche la Cgil E tu che sei par­tita Iva oggi scio­peri? Per …

Tu che sei partita Iva scioperi? Leggi altro »

Ken Loach: «La flessibilità funziona solo per i padroni»

Il regista a Roma. “Succede in tutta Europa. La chiamano flessibilità ma funziona solo per i datori, non per i lavoratori che chiedono uno stipendio sicuro. Anche oggi si controllano le menti: la Chiesa è sostituita dal mercato” “Sta succedendo in tutta Europa: la chiamano flessibilità del mercato del lavoro, pensano che i lavoratori siano …

Ken Loach: «La flessibilità funziona solo per i padroni» Leggi altro »