sciopero europeo

Smettete di bastonare il futuro che chiede diritti

Ordine del giorno sui fatti del 14 novembre Il CPN del Prc condanna le azioni repressive condotte dalla polizia il 14 novembre contro studenti e studentesse. Siamo dalla parte di questi giovani e giovanissimi, che hanno riconosciuto nell’Europa, così come è fatta, la responsabile del peggioramento delle loro condizioni, e, soprattutto, che hanno scelto la …

Smettete di bastonare il futuro che chiede diritti Leggi altro »

GC Perugia :: “Studenti e lavoratori per contrastare l’austerità imposta dal Governo Monti.

di Andrea Ferroni Oggi i Giovani Comunisti della provincia di Perugia sono scesi in piazza insieme agli studenti, ai sindacati Cobas e Usb, insieme all’associazione Cultura e Conflitto e ai lavoratori e alle lavoratrici. Siamo scesi in piazza contro il Governo Monti, la Troika e le loro agende di austerity che stanno aggravando la crisi …

GC Perugia :: “Studenti e lavoratori per contrastare l’austerità imposta dal Governo Monti. Leggi altro »

Polizia, subito i numeri identificativi sui caschi

di Giacomo Russo Spena Una manganellata in pieno volto. Quando il ragazzo è a terra, già immobilizzato. Dal video che sta girando in Rete, sembra anche non voler opporre resistenza. E allora perché? Come motivare quella manganellata? Forse non ha né senso né giustificazione, come del resto i rastrellamenti, il fitto lancio di lacrimogeni e …

Polizia, subito i numeri identificativi sui caschi Leggi altro »

Giornata storica a Lisbona: sciopero totale, tutto fermo

di Goffredo Adinolfi Il governo vuole «rifondare lo stato»: aumenta del 10% il bilancio della polizia e pensa a mettere i tagli al welfare in Costituzione Stavolta è impossibile non rilevare come quella di ieri sia stata davvero una grandiosa giornata di lotta. Trasporti bloccati, scuole chiuse, fabbriche ferme: Lisbona è rimasta per l’intera giornata …

Giornata storica a Lisbona: sciopero totale, tutto fermo Leggi altro »

Spagna, la «ola» indignata

di Giuseppe Grosso Da Bruxelles a Cipro, 23 Paesi, 25 milioni di lavoratori, rispondono alla chiamata contro le politiche di austerità. E sulle sponde del Mediterraneo la protesta si infiamma È un’onda gigante quella che attraversa la penisola iberica. Alla «huelga general» hanno aderito oltre il 75%. Madrid blindata dalle forze dell’ordine. Cariche e scontri …

Spagna, la «ola» indignata Leggi altro »

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookies policy. Cliccando sul pulsante "Accetto" acconsenti all’uso dei cookies.