Archivio per il tag: Università

Dopo le Invalsi rilanciamo: per una scuola che non sia azienda

Siamo soddisfatti delle percentuali di boicottaggio delle prove invalsi ottenute a Cosenza ed in provincia, così come in tutta Italia con una campagna nazionale che ha coperto l’Italia da Nord a Sud,  segno che il messaggio che abbiamo provato a lanciare è stato recepito dagli studenti. Altrettanto soddisfatti anche per l’esito del corteo da noi organizzato, che nel suo corso ... Continua a leggere »

Gioco sporco e antidemocratico della rettrice: studenti dell’ateneo aquilano a rischio estromissione politica!

Quanto sta accadendo in questi giorni nella città de L’Aquila ci rende particolarmente preoccupati. Il testo che qui segue e che esprimeva il nostro dissenso politico e morale dalle scelte pseudo-fasciste della rettrice dell’Università degli Studi dell’Aquila, Paola Inverardi, non ha ricevuto pubblicazione su nessuna testata locale. I compagni aquilani sono andati a caccia di giornalisti, hanno chiamato redazioni e ... Continua a leggere »

Il nostro NO alla Riforma Costituzionale

A parte le velleità di nuovismo espresse dal premier Renzi, in realtà questa riforma esprime le più retrive posizioni conservatrici. Provocando, ma non andando troppo lontani dal segno, potremmo dire che i principi fondativi la avvicinano molto di più allo Statuto Albertino che alla Costituzione del 48. Altro che novità! La Renzi-Boschi è l’ultimo di un’ infinita serie di attacchi ... Continua a leggere »

No e ancora No: il 7 ottobre studenti in piazza a Cosenza

Il 7 Ottobre, la generazione ingovernabile scende nelle strade! Sotto questo unico grido le due principali organizzazioni studentesche cosentine chiamano a raccolta gli studenti per le ore 8:00 con punto d’incontro in piazza Loreto, per aderire al la giornata nazionale di mobilitazione lanciata dal network StudAut. Il Collettivo Autonomo Studentesco e i/le Giovani Comunisti/e di Cosenza ci tengono a spiegare ... Continua a leggere »

GC/Perugia: ”Soddisfazione elezioni dell’università di Perugia, ora al lavoro per i diritti degli studenti!”

In questi giorni si sono tenute le elezioni universitarie che hanno visto la lista di “Sinistra Universitaria-Udu” ottenere la più alta percentuale di voti totali. Ci rallegriamo che si sia conseguito questo risultato e crediamo che l’impegno degli ultimi 2 anni del sindacato studentesco a Perugia sia andato nella direzione giusta: essere il luogo di tutte le studentesse e tutti ... Continua a leggere »

Renzi, il continuatore dell’opera della Gelmini

“Ci sono uni­ver­sità di serie A e serie B, ridi­colo negarlo”. Il pre­si­dente del Con­si­glio Renzi al Poli­tec­nico di Torino ha pro­nun­ciato il discorso più bru­tale e ideo­lo­gico dall’epoca ber­lu­sco­niana a oggi. Il pro­gramma dell’università dei pros­simi anni: più povera, meri­to­cra­tica e baro­nale che mai. *** Sull’università Renzi e il Par­tito Demo­cra­tico sono la con­ti­nua­zione della riforma Gel­mini con gli stessi mezzi. Quello pro­nun­ciato all’inaugurazione dell’anno ... Continua a leggere »

Contro la logica che vuole dividerci tra buoni e cattivi

Ci sono riusciti, hanno trovato il modo più subdolo per dare una nuova svolta repressiva alle esperienze di autogestione e socialità in università: quello di metterle contro gli studenti stessi. In questa realtà distorta una vetrata rotta diventa un ostacolo insormontabile per lo svolgimento delle lezioni di un’intera facoltà (alla faccia dell’efficenza tanto sbandierata), diventa l’asso nella manica di un ... Continua a leggere »

Il pasticciaccio brutto di viale Trastevere

Il così detto pasticcio del concorso per l’accesso alle scuole di specializzazione mediche, con l’inversione dei test dell’area medica con quella dei servizi clinici, appare come una metafora della politica di questo governo che predica rigore, efficienza e meritocrazia e mette in pratica discriminazione e lesione dei diritti persino nel primo concorso che avrebbe dovuto mettere fuori gioco l’influenza dei ... Continua a leggere »

Con Renzi i ricercatori universitari resteranno precari

L’operazione “Addio al posto fisso” sbarca nelle università, e stavolta è per uccidere: sepolto nel bel mezzo della legge di stabilità c’è un comma micidiale, il 29esimo dell’articolo 28. Sono solo due righe, che aboliscono due parole di un decreto del 2012: ma la conseguenza è quella di vaporizzare le speranze di migliaia di ricercatori precari di un futuro a ... Continua a leggere »

C’era una volta la polizia all’università

Siamo l’ALTRA UNISA (LINK, Giovani Comunisti, studenti), e ci siamo riuniti al rettorato perché alle ore 11.00 Bonanni riceverà la laurea honoris causa a cui presiederà il Ministro dell’Istruzione Giannini. Striscioni, volantini, documenti, slogan qui e slogan lì. Arrivano le prime avvisaglie di componenti della platea  che scorrono veloci come formiche verso l’aula magna, degnandoci dello sguardo più sdegnoso possibile ... Continua a leggere »

Il ritratto dei laureati al tempo della crisi

Università. Choosy a chi? Laureati a 25 anni, tirocini, stage, master, ma il futuro è precario. Ci vuole stabilità, indipendenza e autonomia. I risultati dell’indagine Almalaurea condotta su 230 mila neo-dottori Lau­reati a meno di 23 anni pren­dono il titolo di stu­dio ter­zia­rio nel tempo pre­vi­sto e sono impe­gnati in tiro­cini per acqui­sire com­pe­tenze, con­tatti, rela­zioni. Quelli che hanno alle spalle una fami­glia ... Continua a leggere »

LE UNIVERSITA’ SONO AL COLLASSO

Per il Con­si­glio Uni­ver­si­ta­rio Nazio­nale (Cun) ser­vono sei­mila pro­fes­sori ordi­nari e 14 mila asso­ciati entro il 2018 e 9 mila ricer­ca­tori a tempo deter­mi­nato entro il 2016 per non fare morire subito l’università ita­liana. Que­sto piano di reclu­ta­mento, viene pre­ci­sato nella rela­zione appro­vata ieri dall’organo di rap­pre­sen­tanza del sistema uni­ver­si­ta­rio, è sol­tanto un prov­ve­di­mento di emer­genza per una «messa in sicu­rezza» del sistema e per ... Continua a leggere »