Archivio per il tag: economia

Dopo le Invalsi rilanciamo: per una scuola che non sia azienda

Siamo soddisfatti delle percentuali di boicottaggio delle prove invalsi ottenute a Cosenza ed in provincia, così come in tutta Italia con una campagna nazionale che ha coperto l’Italia da Nord a Sud,  segno che il messaggio che abbiamo provato a lanciare è stato recepito dagli studenti. Altrettanto soddisfatti anche per l’esito del corteo da noi organizzato, che nel suo corso ... Continua a leggere »

Referendum: qualche spunto

Il referendum popolare ha decretato da poche ore una chiara vittoria del NO rispetto i fautori della riforma costituzionale. In Italia è stata chiarissima la scelta degli elettori e delle elettrici, il cui voto non può essere banalizzato come antidoto “Anti-Renzi”. Certo, parecchie persone avranno scelto di votare per la garanzia della nostra democrazia o meno, anche in funzione delle ... Continua a leggere »

Il nostro NO alla Riforma Costituzionale

A parte le velleità di nuovismo espresse dal premier Renzi, in realtà questa riforma esprime le più retrive posizioni conservatrici. Provocando, ma non andando troppo lontani dal segno, potremmo dire che i principi fondativi la avvicinano molto di più allo Statuto Albertino che alla Costituzione del 48. Altro che novità! La Renzi-Boschi è l’ultimo di un’ infinita serie di attacchi ... Continua a leggere »

No e ancora No: il 7 ottobre studenti in piazza a Cosenza

Il 7 Ottobre, la generazione ingovernabile scende nelle strade! Sotto questo unico grido le due principali organizzazioni studentesche cosentine chiamano a raccolta gli studenti per le ore 8:00 con punto d’incontro in piazza Loreto, per aderire al la giornata nazionale di mobilitazione lanciata dal network StudAut. Il Collettivo Autonomo Studentesco e i/le Giovani Comunisti/e di Cosenza ci tengono a spiegare ... Continua a leggere »

Stop TTIP, la posta in gioco è alta: la democrazia

Che i Parlamenti possano ancora costituire un intralcio materiale rispetto al volere e al potere delle multinazionali e delle grandi lobby del commercio – purtroppo – fa notizia. E la notizia c’è, ed è duplice: lo scorso 10 giugno il Parlamento europeo ha rinviato il voto sul TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership, il trattato di commercio tra UE e ... Continua a leggere »

Appello al mondo intero: “Con il popolo greco che resiste!”

Al popolo europeo e al mondo intero A tutti gli uomini e le donne che rifiutano le politiche di austerità, che non vogliono pagare un debito pubblico che ci strangola e che è stato deciso alle nostre spalle e contro i nostri interessi. Noi, firmatari di questo appello, siamo a fianco del popolo greco che, con il suo voto nelle elezioni del ... Continua a leggere »

Expo. Nutrire i padroni, energie per lo sfruttamento

Ci siamo: il 1° maggio verrà inaugurata Expo, l’esposizione universale nella quale 145 Paesi del mondo proporranno, a parole, le loro idee riguardo il futuro dell’alimentazione e dello sviluppo. La realtà è però ben diversa: enormi padiglioni saranno destinati a gigantesche multinazionali dello sfruttamento dei lavoratori e del territorio come McDonald’s, Coca Cola, Ferrero, Nestlé, ecc. Al di là degli ... Continua a leggere »

Siamo milioni, bloccheremo il T-tip

Chissà se la voce “mobilitazioni” fosse contemplata dai rappresentanti della Commissione europea e delle più influenti lobby a livello internazionale quando ad aprile del 2012 iniziarono a incontrarsi a Bruxelles nell’intento di dare corpo e sostanza ad un’area di libero scambio fortemente agognata sin dagli anni ’90 quando venne avviato il Transatlantic Business Dialogue tra Usa e Ue e poi ... Continua a leggere »

Jobs Act e solitudine

Per rivelare la verità dell’opera di governo Renziana bisogna bypassare il mondo della comunicazione e della propaganda che i media mainstream hanno votato alla santificazione del premier ma soprattutto bisogna decostruire l’ordine del discorso dominante nello spazio pubblico, ormai intossicato dalla propaganda di governo, scoprendo la ratio reale della governance attuale. Neanche il grande fratello Orwelliano con la sua famosa ... Continua a leggere »

Syriza come il Brasile

L’anticipazione. «Governare non significa avere il potere. Siamo all’inizio di un processo di lotta. Come in Brasile col Pt, dobbiamo cercare di mantenere la coesione sociale». Tsipras tratteggia le caratteristiche di un potenziale governo di sinistra: «Ci saranno grandi trasformazioni e la priorità, in questo momento, è la fine dell’austerità». Il 25 gennaio la Grecia vota Teo­doro Andrea­dis Syn­ghel­la­kis, greco ... Continua a leggere »

Giovani, l’addio al futuro

Al di là della valanga di buone intenzioni per il 2015, per quanto riguarda la dura realtà della situazione economica è girato in questi giorni il Rapporto Giovani 2014 promosso dall’Istituto Giuseppe Toniolo in collaborazione con l’Università Cattolica. Si tratta di una sorta di sondaggio sulla condizione dei giovani in Italia. Ci sono numeri da far rabbrividire. Una realtà del ... Continua a leggere »