Giovani ★ Comunisti/e

Antimafia

PIO LA TORRE, UCCISO DALLA MAFIA PER CONTO DEL CAPITALE

Il 30 Aprile 1982 veniva ucciso a Palermo Pio La Torre, insieme a Rosario Di Salvo. Antonio Mazzeo, giornalista, scrittore e militante pacifista, candidato alle prossime elezioni Europee nella lista L’Altra Europa con Tsipras, ricorda Pio La Torre, le divergenze politiche di quegli anni e la grande eredità attuale: “Per l’ennesima volta un anniversario come …

PIO LA TORRE, UCCISO DALLA MAFIA PER CONTO DEL CAPITALE Leggi altro »

Una biblioteca contro l’indifferenza

di Ettore Trozzi Lo scorso 5 giugno eravamo poco più di un centinaio di persone a difendere la memoria di Peppino a Ponteranica. Trai manifestanti non c’erano i cittadini di Ponteranica che hanno preferito chiudersi in casa, abbassare le tapparelle. L’indifferenza di questo gesto mi ha lasciato molto turbato e mi ha ricordato l’indifferenza con …

Una biblioteca contro l’indifferenza Leggi altro »

Se ci credi, cambia davvero

di Emiliano Fidone, Bartolo Lorefice, Andrea Gentile, Davide Guastella, Roberto Capizzi, Sandro Alfieri, Marco Di Corrado Gent.mo Dott. Ingroia, siamo un gruppo di giovani sconosciuti di una cittadina a poche centinaia di km dalla sua Palermo; un gruppo di giovani che da quasi dieci anni ormai si batte attivamente per la propria terra, mossi soltanto …

Se ci credi, cambia davvero Leggi altro »

Una biblioteca per Peppino

di Associazione Rosa bianca La vergognosa decisione del sindaco leghista di Ponteranica ci ha scosso tutti profondamente. Togliere l’intestazione alla biblioteca comunale a un eroe antimafia, Peppino Impastato, è stato sicuramente l’ennesimo atto ignobile di una giunta che si riconosce in un partito politico considerato da molti razzista e xenofobo. Non possiamo rimanere a guardare. La …

Una biblioteca per Peppino Leggi altro »

Non si può morire entrando a scuola!

Comunicato stampa Contro la violenza e il terrorismo gli studenti invitano a  reagire. La violenza cieca e criminale del terrorismo ha colpito ancora. Colpisce vittime innocenti, ragazzi, studenti nella loro scuola, presidio di legalità e spazio di giustizie e libertà, luogo in cui dovrebbe nascere la speranza di un futuro migliore, e che invece oggi è …

Non si può morire entrando a scuola! Leggi altro »

Pio e Rosario, che 30 anni fa morirono assassinati dalla mafia

di Matteo Iannitti Trent’anni fa morivano Pio La Torre e Rosario Di Salvo, assassinati dalla mafia la mattina del 30 aprile. La Torre era Segretario Regionale del PCI, in prima linea nella lotta contro la mafia e per la pace. Pio La Torre faceva parte di quelle donne e di quegli uomini, spesso dimenticati, che …

Pio e Rosario, che 30 anni fa morirono assassinati dalla mafia Leggi altro »

Con Giovanni Tizian, contro ogni mafia!

di Simone Oggionni Giovanni, non mollare, non sei solo. Dalla tua parte ci siamo noi e tanti altri. Tutta la parte migliore del Paese, quella che intende il proprio lavoro come impegno, come strumento per migliorare la vita di tutti. Quel che ti è accaduto dimostra come la mafia non sia più un problema del …

Con Giovanni Tizian, contro ogni mafia! Leggi altro »

100 passi contro le mafie e l’oblio leghista

Ad un anno esatto dalla incredibile decisione del Sindaco Aldegani di cancellare la memoria di Peppino Impastato (simbolo della lotta contro la mafia, per la legalità, la libertà, la giustizia sociale), i Giovani Comunisti di Bergamo lasciano una “traccia indelebile” sulla strade di Ponteranica. Dalla biblioteca al Comune, abbiamo dipinto 100 passi simbolici contro tutte …

100 passi contro le mafie e l’oblio leghista Leggi altro »

Peppino Impastato: memoria che attiva una generazione

di Anna Belligero, portavoce nazionale GC Nei 10 minuti che precedono il particolare atterraggio all’aeroporto di Cinisi, in quei 10 minuti in cui l’aereo gira e rigira sul mare, sorvolando una montagna così da vicino che puoi distinguerne le crepe e i solchi, in quella sensazione di incertezza profonda sulle sorti del tuo prossimo futuro, …

Peppino Impastato: memoria che attiva una generazione Leggi altro »

Trapani, i GC “a casa del padrino per dire NO alla mafia”

“A casa del padrino per dire no alla mafia”. E’ questo lo slogan scelto dai Giovani Comunisti Trapani e dalla Federazione provinciale del partito della Rifondazione Comunista, che promuove un sit-in in programma sabato pomeriggio a partire dalle 17,30, nella piazza principale di Castelvetrano, patria del superlatitante Matteo Messina Denaro. Uniti per dire no a …

Trapani, i GC “a casa del padrino per dire NO alla mafia” Leggi altro »

Castelvetrano, sit in contro la cultura mafiosa

Martedì 13 Marzo, alle ore 17.30, le/i Giovani Comuniste/i della Federazione provinciale di Trapani di Rifondazione Comunista organizzano in piazza Matteotti a Castelvetrano un sit-in antimafia scandito dallo slogan “Distruggiamo la cultura mafiosa”. L’invito a partecipare è esteso ai giovani e a quanti sentono propria la battaglia contro il fenomeno mafioso che devasta la Sicilia, …

Castelvetrano, sit in contro la cultura mafiosa Leggi altro »