Scuola

Una generazione che scende in piazza.

di Filippo Vergassola (Esecutivo Nazionale GC – responsabile Scuola e Università) sulla giornata di mobilitazione di ieri. Le piazze di ieri, con le mobilitazioni e i cortei in tutta Italia, ci raccontano di una generazione che presenta un connotato immediatamente percepibile : non si limita infatti ad esternare rabbia replicando forme di antagonismo verso lo status quo, ma si prefigge ... Continua a leggere »

SALVINI E L’ IPOCRISIA : PEGGIO DUE MANICHINI IN PIAZZA O SEMINARE ODIO E RAZZISMO CON 49MILIONI DI EURO RUBATI? SI VERGOGNI

Dopo una mattinata di cortei e manifestazioni in cui decine di migliaia di studenti nelle piazze di tutta Italia hanno espresso il loro forte NO al governo pentaleghista e rivendicato scuole pubbliche, sicure e finanziate, ci si attendeva una risposta. La continuità sulle politiche dell’istruzione tra questo governo e quelli passati era già chiara, con nessun intervento strutturale e nessun ... Continua a leggere »

SCUOLE SICURE?DIFENDIAMOLE DAL GOVERNO!

Recentemente il ministro dell’interno Salvini ha presentato la direttiva del Viminale “Scuole Sicure” che contiene misure per prevenire e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi delle scuole. La direttiva si prefigge lo scopo di intensificare la collaborazione tra istituzioni scolastiche e amministrazioni locali per prevenire “fenomeni di devianza” e rafforzare “attività di controllo del territorio e un’intensificazione dell’attività ... Continua a leggere »

GIOVANI ,COMUNISTI : ORGANIZZARE LA RABBIA, ROMPERE LA GABBIA.

GIOVANI ,COMUNISTI : ORGANIZZARE LA RABBIA, ROMPERE LA GABBIA. L’obiettivo? Che il protagonismo di chi ogni giorno vive sulla propria pelle la società che il neoliberismo ha creato si traduca nella necessità di rimettere al centro dell’agenda politica non solo le esigenze ed i bisogni reali di una generazione, ma la connessione tra i momenti più avanzati delle lotte sociali ... Continua a leggere »

Gli studenti non sono manodopera a costo zero, e il lavoro è un diritto e non una gentile concessione

“Anche se non è successo realmente, credo sia cosa buona e giusta che i giovani vadano a friggere da McDonald’s nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro”. Così parlò Maurizio Sacconi, ex ministro, intervenendo ad un’iniziativa alla scuola Sant’Anna da Pisa. Sarà lieto di sapere, il Senatore Sacconi, che purtroppo ciò che lui auspica è realmente accaduto e continua ad accadere. Sarà lieto anche ... Continua a leggere »

La loro idea di alternanza, La nostra battaglia per l’alternativa

Il giorno 24 novembre, data di mobilitazione studentesca contro l’alternanza scuola-lavoro, i Giovani Comunisti/e saranno nelle piazze di tutta Italia per ribadire il nostro no a una legge scellerata, la l.107 detta “Buona Scuola” , e al progetto in essa contenuto di alternanza scuola-lavoro. Saremo in ogni piazza a ripetere la nostra contrarietá a un progetto che rende gli studenti ... Continua a leggere »

Infortunio studente spezzino, Gc La Spezia: “Alternanza scuola-lavoro è sfruttamento senza tutela”

[da Cronaca4, 6 ottobre 2017 – http://laspezia.cronaca4.it/2017/10/06/infortunio-studente-spezzino-gc-la-spezia-alternanza-scuola-lavoro-sfruttamento-senza-tutela/57550/ ] LA SPEZIA – «L’altra mattina uno studente di 17 anni dell’Istituto Capellini-Sauro ha subito un incidente che ha provocato la rottura della tibia mentre stava prestando alternanza scuola-lavoro in un’azienda di riparazione di motori nautici : lo studente si trovava alla guida di un muletto per il quale è necessario essere in possesso di patente, ed ... Continua a leggere »

Contro l’alternanza scuola-lavoro

Appunti per la costruzione di una piattaforma di lotta a cura del dipartimento Scuola e Università dei/delle Giovani Comunisti/e 1. Che cos’è La L.107, detta anche Buona Scuola, tra i suoi assi portanti tutti indistintamente volti a mutare il ruolo della scuola, da baluardo costituzionale da valorizzare e potenziare, a contenitore passeggero da definanziare ed aziendalizzare, presenta anche i percorsi ... Continua a leggere »

Ancora bandiere fasciste sul monte Brugiana: adesso basta!

Questa mattina è successo di nuovo: il professor Manfredo bianchi, non contento dell’aver sventato la bandiera della Repubblica Sociale qualche giorno prima dell’anniversario della strage di Vinca, e salito sul monte Brugiana, stavolta in compagnia, per esibire la bandiera della X Mas. Le provocazioni dell’insegnante dell’istituto Zaccagna sono inaccettabili per un territorio macchiato dal sangue di partigiani e civili e ... Continua a leggere »

Insegnanti nostalgici di Salò? No grazie!

173: questo è il numero delle vittime della strage di Vinca, per lo più donne, anziani e bambini, trucidate il 24 agosto 1944 dalla 16 SS-Panzergrenadier-Division “Reichsführer-SS” e delle Brigate Nere. Nazisti tedeschi e fascisti italiani uniti in quell’eccidio come negli altri compiuti sulle Alpi Apuane, sulle quali correva la Linea Gotica e terra di Resistenza. Per quella strage ci ... Continua a leggere »

Licei Brevi: E’ ora di cambiare rotta. Con urgenza

Licei Brevi: E’ ora di cambiare rotta. Con urgenza Apprendiamo con ferma contrarietà ma senza sorpresa la notizia della firma, da parte del Ministro dell’Istruzione, del decreto che dà l’avvio alla sperimentazione dei licei in 4 anni, con le prime 100 scuole che hanno aderito e che potrebbe fare da apripista ad un modello esteso a tutti gli istituti secondari ... Continua a leggere »

Neoinsegnanti tra percorsi ad ostacoli e guerre tra poveri. Una proposta per una ricomposizione delle lotte nell’era della pessima scuola.

NEOINSEGNANTI TRA PERCORSI AD OSTACOLI E GUERRE TRA POVERI. UNA PROPOSTA PER UNA RICOMPOSIZIONE DELLE LOTTE NELL’ERA DELLA PESSIMA SCUOLA. Già l’anno scorso denunciavamo una insostenibile situazione di stallo che gli aspiranti insegnanti stavano vivendo, con l’intendimento del governo di trovare una soluzione con qualche semplice correttivo ad un impianto di reclutamento sbagliato ed inefficace nella impostazione; ferma restando la ... Continua a leggere »