Lavoro, Non Lavoro e Movimenti

Lavoro e Costituzione. Un filo rosso chiamato democrazia

In questi giorni concitati da pre-referendum costituzionale la difesa della democrazia costituzionale, della sovranità popolare, la contrarietà nei confronti del progetto di partito unico al comando, sono le parole d’ordine di una campagna elettorale che costituisce uno dei punti di svolta per la nostra Italia. La riforma costituzionale non costituisce, tuttavia, altro che il compimento, l’espressione massima dal punti di ... Continua a leggere »

Con i lavoratori del gruppo Marcegaglia: la lotta non si processa!

Tra le scelte del governo Renzi e l’arroganza della classe padronale italiana i lavoratori e i disoccupati subiscono un continuo processo di precarizzazione della propria vita oltre a vere e proprie forme di repressione. Dalla nascita della vertenza dei lavoratori del gruppo Marcegaglia contro la proprietà, abbiamo provato a dare il nostro sostegno a questa lotta, in quanto ribadiva la ... Continua a leggere »

Energas tieniti i panettoni noi vogliamo altro.

L’ECO-MOSTRO ENERGAS ALLE PORTE DEL GARGANO Quello di Energas se verrà realizzato sarà il più grande deposito di GPL di Europa con i suoi 12 serbatoi di capacità complessiva di 60.000mc. La storia d’amore tra Energas e la città di Manfredonia non è così recente. La società partenopea infatti già alla fine degli anni 90, quando si faceva chiamare ISOSAR, ... Continua a leggere »

Un “no” sociale al referendum costituzionale.

Il 4 Dicembre saremo invitati a decidere se respingere o meno la riforma costituzionale ideata dal Governo. Una riforma che porrà saldamente sotto gli artigli di una minoranza il governo di questo paese, che sbilancerà i poteri lasciando sostanzialmente alla maggioranza parlamentare  mano libera di fare e disfare leggi a proprio piacimento senza dover tener conto delle altre forze politiche ... Continua a leggere »

A Viareggio e in tutta Italia, le vostre intimidazioni non ci fermeranno!

Prima iniziarono dicendo che bisognava “isolare i violenti”. E tutti giù a sperticarsi nel dividere i manifestanti tra buoni e cattivi. Poi diventò illegale il fatto stesso di manifestare contro le destre fasciste ed eversive rappresentate da Salvini. In un paese in cui contro il dissenso politico vengono utilizzati quotidianamente i peggiori strumenti repressivi ereditati direttamente dal fascismo, non può ... Continua a leggere »

Giacomo aveva la nostra età. E’ morto mentre lavorava nell’Ilva di Taranto.

La Federazione dei Giovani Comunisti/e di Taranto esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia di Giacomo Campo, giovane operaio della Steel Service, ditta appaltatrice dell’Ilva di Taranto, che questa mattina è rimasto schiacciato da un rullo mentre faceva manutenzione ad un nastro trasportatore. Giacomo aveva la nostra età, è morto mentre svolgeva il suo lavoro. L’ennesimo morto mentre lavorava in una ... Continua a leggere »

L’unica risposta all’assassinio di un operaio è lo sciopero generale ad oltranza contro Governo e Confindustria.

Pagherete caro, pagherete tutto Per  chi non lo avesse capito ancora l’Italia è una dittatura, tra le più subdole che la storia possa ricordare. Non avremo certo la censura o la ferocia della dittatura nazista o di quelle latinoamericane ma in compenso non abbiamo quasi nulla da invidiare. Il Governo Renzi, amico di finanza e grandi industriali, violenta la costituzione ... Continua a leggere »

I/Le Giovani Comunisti/e oggi in Piazza Alimonda, per non dimentiCarlo!

In occasione dei 15 anni dalla morte di Carlo Giuliani e del g8 di Genova, i/le Giovani Comunisti/e hanno organizzato, proprio a Genova, una mostra e un’iniziativa, la quale ha avuto ottimi risultati determinati da una grande partecipazione, per ricordare le idee e le speranza per un altro mondo, che ci hanno legato in tutti questi anni a Carlo. Quindici ... Continua a leggere »

Orta di Atella: tra inquinamento e degrado.

Il caso Eurocompost rappresenta una delle questioni più spinose per la città di Orta di Atella, in provincia di Caserta, già sconvolta dalla tempesta giudiziaria legata alla figura del suo sindaco-podestà Angelo Brancaccio. L’azienda, costruita nel 1998 attingendo ai fondi europei, ha sempre prodotto compost azotato biologico, tramite un processo di disidratazione delle biomasse; tuttavia dal 2006 inizia ad emanare ... Continua a leggere »

15 Anni Da Genova 2001: è ancora necessario un movimento globale per l’alternativa?

di Andrea Ferroni, Portavoce Nazionale Giovani Comunisti/e Il g8 di Genova del 2001 rappresentò un reale momento di unità dei movimenti, dei partiti, delle associazioni e dei singoli che si impegnavano e lottavano uniti per un altro modo possibile. Un’alternativa al modello capitalistico, al consumismo ed al predominio del profitto. In quei giorni c’erano soggetti provenienti da storie e culture ... Continua a leggere »

7 OPERAI VINCONO CONTRO MARCEGAGLIA

La vicenda dei 7 operai Marcegaglia occupanti gli uffici di Via della Casa 12 di Milano si è conclusa con un successo. Il risultato in sé può sembrare piccolo eppure è tanto più importante e storico: Davide ha vinto contro Golia. Sette operai hanno dimostrato che si può lottare e vincere contro uno dei padroni più forti d’Europa. Hanno saputo ... Continua a leggere »

Uniamo le lotte: con i lavoratori della cementeria Holcim

I Giovani Comuniste/i appoggiano la lotta dei lavoratori della cementeria di Merone Holcim contro il licenziamento di 73 operai e sostengono la campagna indetta dal PRC di Como “Io sostengo la lotta dei lavoratori della ‪#‎Holcim‬“. La multinazionale svizzera, tra i maggiori colossi del cemento mondiale, ritiene che l’unico modo per riposizionarsi sul mercato sia tagliare i costi del lavoro ... Continua a leggere »