GC: Al lavoro per una opposizione politica e sociale!

GC: Al lavoro per una opposizione politica e sociale!

Domani come Giovani comunisti/e saremo presenti a Isola Capo Rizzuto (Crotone) al congresso nazionale di Link, dove porterà il saluto il nostro portavoce nazionale Andrea Ferroni. Il nostro rapporto di collaborazione con Link negli ultimi anni si è cementato e sviluppato a partire da una prospettiva comune del mondo dei saperi, verso i quali è in corso un attacco senza precedenti da anni. Link è uno di quei soggetti insieme a cui ci siamo battuti per il diritto alla studio realmente garantito e lo abbiamo fatto nelle battaglie politiche condotte in molte città da nord a sud e l’abbiamo fatto con un’esperienza condivisa fondamentale: All In, la legge di iniziativa popolare per l’università e il diritto allo studio. Insieme a Link, che fu il soggetto studentesco che sviluppò questa battaglia politica, come Giovani comunisti/e aderimmo al comitato promotore e raccogliemmo le firme. Quella bellissima esperienza, che grazie all’unità e alla visione di prospettiva comune dei soggetti che la animavano portò al raggiungimento della soglia delle 50mila firme necessarie, costituisce oggi il momento più avanzato nella battaglia per il diritto allo studio, frutto di un’elaborazione collettiva e di un grande impegno di tante compagni e tanti compagni di partiti, movimenti, associazioni e sindacati.

Contestualmente, saremo presenti stasera a Paestum (Salerno) dove il responsabile scuola e università Filippo Vergassola, dell’esecutivo nazionale Giovani comunisti/e, interverrà alla prima serata della Scuola di Formazione organizzata dalla federazione Prc di Salerno, quest’anno dedicata all’attualità di Marx e al concetto del Noi collettivo. Si parlerà di saperi, istruzione e come connettere le lotte per costruire l’opposizione sociale e politico al governo giallo-verde che ogni giorno rivela i suoi volti peggiori. Un’opposizione che dovrà riguardare anche le politiche universitarie, vista la scelta del governo di promuovere un questionario sui prestiti d’onore all’Università, rischiando di far diventare definitivamente lo studio non un diritto ma un debito. Una totale continuità con i governi precedenti nell’ignorare l’esigenza di investimenti per l’Università e il diritto allo studio.

I Giovani Comunisti lavorano per la creazione dell’alternativa, opposizione politica e sociale, subito!

#OpposizionePoliticaESocialeSubito