Taranto-Giovani Comunisti/e: “più diritti agli studenti del polo jonico”

Taranto-Giovani Comunisti/e: “più diritti agli studenti del polo jonico”

adisuI Giovani Comunisti di Taranto chiedono che la sede dell’ADiSU resti sui territori e rilanciano chiedendo servizi migliori perché, senza diritto allo studio, l’università esiste solo per chi può permettersela.
Un decreto d’urgenza del presidente A.Di.S.U. Puglia, infatti, potrebbe riformare l’assetto organizzativo dell’Agenzia per il Diritto allo Studio universitario tagliando ogni sede distaccata presente sulla regione, decisione presa senza passare dal CDA. Per cui anche Taranto perderebbe la sua sede distaccata, con il rischio che si perda anche l’erogazione dei benefici e servizi che garantiscono il diritto allo studio, nonostante l’assessore regionale Sebastiano Leo dichiari che non si perderà alcun servizio.
L’ADiSu rappresenta un punto di riferimento fondamentale sul territorio per gli studenti tarantini già penalizzati da una gestione poco efficiente dei servizi erogati: si correrebbe il pericolo di non dare la possibilità agli studenti di avere un rapporto diretto con l’Ente, in tempi brevi e agevolmente, e poter risolvere eventuali dubbi o problemi. Gli studenti potrebbero essere costretti a fare una raccomandata o recarsi a Bari per consegnare dei documenti … oppure anche solo per ritirare il tesserino mensa.
Ci chiediamo come potrà un ufficio unico gestire tutte le pratiche degli studenti di Bari, Taranto, Brindisi, Lecce e Foggia!
Si potrebbe, inoltre, vanificare anche quel poco di coordinamento e collaborazione con Enti quali Amat, Comune di Taranto, che comunque non si è rivelato sufficiente per garantire il diritto allo studio; rischiamo di perdere anche quei pochi servizi che abbiamo e che in realtà andrebbero potenziati: i ticket mensa con punti ristoro convenzionati ( non abbiamo una vera mensa), pochi posti letto in convenzione con un hotel situato in periferia (e non abbiamo nemmeno un vero studentato), prestito libri, abbonamenti Amat a tariffa agevolata, rimborso 30% su abbinamenti extraurbani solo per gli idonei non vincitori.

 

Un sistema di diritto allo studio efficiente è indispensabile per qualificare una sede universitaria, far crescere culturalmente Taranto e attrarre studenti da altre città.

GIOVANI COMUNISTI/E TARANTO

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*