A Verbicaro il fascismo non passeggia

A Verbicaro il fascismo non passeggia

IMAG0030Venerdi 18 Dicembre potrebbe mettere piede nel territorio di Verbicaro(CS) l’ex terrorista di destra e leader di FN Roberto Fiore, per inaugurare una loro sede. Glielo diciamo subito, senza girarci intorno: Fiore e i suoi adepti, quei pochi che si contano sul palmo di una mano, non sono i benvenuti a Verbicaro. La Calabria antifascista e antirazzista glielo ricorderà per l’ennesima volta.
La Calabria è terra di emigrazione, in passato come ora, e non accettiamo che sul nostro suolo metta piede uno che in passato era militante di Terza Posizione ed “ intendeva costituire formazioni eversive gerarchicamente organizzate in grado di compiere, nell’ambito di un progetto politico unitario e sotto un’unica direzione, attentati terroristici su obiettivi mirati in tutto il territorio nazionale”, protetto dai Servizi segreti italiani, come riportato a più riprese dall’intelligence britannica, dopo essersi rifugiato in Inghilterra.
Il comunicato firmato a nome di Calabria Antifascista e antirazzista non si dimentica di riportare quando nel 2002 Fiore si buttò nel business di acquistare piccole aziende e terreni in Italia, Inghilterra, Spagna e Polonia per trasformarli in comunità rurali dove si predica l’ideologia fascista e (testualmente) dove verrà insegnato ai giovani europei a smetterla di “parlare, muoversi, agire come dei negri”.
Quanto al loro responsabile provinciale, che parla di “stucchevole retorica antifascista che ormai non interessa nessuno”, e che di mestiere ci pare evidente faccia il comico, ci pare giusto, doveroso e sacrosanto riportare qualche sua frase, così da far fare una grassa risata a chi se la fosse persa:”Amministrazione comunale, Anpi Cosenza e tutte quelle associazioni che si rifanno ad una certa sinistra radicale si mettano il cuore in pace: Forza Nuova sarà in piazza venerdì 18 a Verbicaro, nessuno può impedircelo, neppure quella Costituzione, sicuramente tanto cara al sindaco Silvestri, che ci garantisce, nel suo art.21, il diritto di espressione”.
Continui a fare il comico e lasci perdere di citare a casaccio articoli della costituzione, che evidentemente mai ha sfogliato e di cui ignora totalmente la sua natura antifascista e antirazzista. Non c’è spazio né per Fiore, né per chi cavalca l’onda antimigratoria della Lega di Salvini.  Non ci resta che darci appuntamento a venerdì 18. Una risata li seppellirà.

GIOVANI COMUNISTE/I – CALABRIA

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*