I NEONAZISTI DI ALBA DORATA NEL POSTO CHE GLI SPETTA

I NEONAZISTI DI ALBA DORATA NEL POSTO CHE GLI SPETTA

di red.

Una maxi-operazione di polizia contro Alba Dorata. Le notizie si rincorrono, 36 i mandati di arresto firmati dal procuratore della Corte Suprema. Le accuse sono di corruzione, estorsione, riciclaggio, rapina e omicidio (relativamente al caso di Pavlos Fyssas e a quello di un ragazzo proveniente dal Pakistan). Questi reati sono inseriti nella cornice giuridica dell’associazione a delinquere. Secondo le prove raccolte, infatti, Alba Dorata è organizzata e funziona come una vera e propria organizzazione criminale dedita ad attività illegali e a violenze razziste.

Sono finiti in carcere il fondatore e leader del partito Nikos Michaloliakos, accusato di essere a capo dell’organizzazione criminale e di essere a conoscenza di tutti i dettagli delle attività illegali. Arrestati, tra gli altri, anche i deputati Kassidiaris, Lagos e Panaghiotaros, il segretario della sezione di Nikea (quella vicino al luogo dell’omicidio di Fyssas) Patelis, due agenti di polizia. Sono ricercati i parlamentari Michos e Pappàs.

Ricordiamo che, secondo la legge greca, i parlamentari rimangono in carica anche dopo l’arresto e possono perdere la carica soltanto dopo la sentenza, nel caso in cui la condanna comprenda la decadenza dei diritti politici.

Alba Dorata aveva fatto un ultimo tentativo di riavvicinamento al governo, offrendo la propria collaborazione a Nea Demokratìa in funzione anti-Syriza. Quando già circolavano le notizie riguardo gli imminenti arresti di importanti esponenti del partito, i neonazisti avevano anche minacciato le dimissioni dei 18 parlamentari, eventualità che porterebbe a tornare al voto nei collegi elettorali in cui sono stati eletti.

In seguito all’operazione di polizia, è stata lanciata una chiamata ai militanti del partito per concentrarsi sotto la sede della Centrale di Polizia dell’Attica (GADA), dove sono stati trasferiti gli arrestati. Finora pare siano circa 200.

Intanto alcuni sondaggi di questi giorni danno Alba Dorata in caduta libera, vicina al 5% (prima dell’omicidio di Fyssas era vicina al 15%). Gli arresti, però, aumentano la popolarità di Samaras.

RED.

da Atene Calling

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*