Nuova aggressione neofascista al Liceo Tasso a Roma

Nuova aggressione neofascista al Liceo Tasso a Roma

di Simone Oggionni, portavoce nazionale dei Giovani comunisti

«Pochi minuti fa a Roma al liceo Tasso è avvenuta l’ennesima aggressione neofascista nei confronti di un nostro compagno. Vogliamo denunciare inoltre con forza che chi ha commesso la violenza è un volto conosciuto dell’estrema destra romana.  È una vergogna che certi squadristi girino indisturbati per le nostre scuole. Al ragazzo aggredito va tutta la nostra solidarietà. Ci rivolgiamo al sindaco Alemanno e alle istituzioni: non fare nulla contro il dilagare del neofascismo e di questi atti di violenza significa essere corresponsabili di questa escalation che sta infestando la capitale».

SIMONE OGGIONNI

29 ottobre 2012

3 commenti

  1. E’ paradossale rivolgersi al sindaco fascista, piuttosto perchè non fare nome e cognome dell’aggressore?

  2. Ma la sai fare politica? Presso chi devi sollevare istituzionalmente la questione? Tua sorella? Il nome e cognome è pubblico, basta guardare sulle agenzie: Gianfranco Oddo, di FN.

  3. Sto semplicemente dicendo che i singoli aggressori una volta identificati vanno querelati (spero sia stato fatto), dopodichè si deve chiedere con forza al governo di sciogliere tutte le organizzazioni fasciste. Per quanto riguarda Alemanno invece, è controproducente rivolgere a lui appelli di qualsiasi tipo dal momento che si tratta di un fascista non pentito che spende milioni di euro per comprare le sedi ai neofascisti di Casapound (senza parlare delle clientele nere, degli episodi in cui è stato coinvolto il figlio ecc.). Uno così va solo denunciato e combattuto per quello che è.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*