GC :: Salerno Tassa diritto allo studio? Ma quale diritto?

GC :: Salerno Tassa diritto allo studio? Ma quale diritto?

di GC Salerno

Nell’anno accademico 2012-2013 circa 190 mila studenti e studentesse iscritti/e alle Università Campane, fra le varie rate della tassa d’iscrizione, saranno tenuti a pagare, come ogni anno, la “tassa regionale per il diritto allo studio”. La differenza è che quest’anno la tassa passa dai 62 euro dello scorso anno a 140 euro. Un aumento del 126%! La delibera della Regione Campania pone in attuazione quanto previsto dal Decreto Legislativo del 29 marzo 2012, n.68 “Revisione della normativa di principio in materia di diritto allo studio” , uno dei decreti della Legge 240/2010 “Gelmini”.

Un aumento ingiusto per i pochi servizi offerti e le molte problematiche. Per fare un esempio, secondo la classifica delle Università Italiane (Il sole 24 ore), l’ateneo Salernitano in sede a Fisciano si pone al 55esimo posto su 58, la storica Federico II al 38esimo, l’Orientale al 57esimo, seguita dalla Parthenope al 58esimo.

Nonostante gli ultimi posti per servizi offerti siamo ai primi per quanto riguarda la tassazione.

Nel “ringraziare” il presidente della regione Campania Caldoro, vorremmo ricordargli che non ci fermeremo qui.

Contro la tassazione senza limite. Contro la privatizzazione! La lotta continua!

GIOVANI COMUNISTI/E PROVINCIA DI SALERNO

settembre 2012

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*