Un corso di formazione politica

Ordine del giorno sulla formazione :: Coordinamento nazionale Giovani Comunisti – 16/6/2012

Il Coordinamento nazionale dei Giovani Comunisti reputa positivo il tentativo del Partito di promuovere un corso di formazione politica, che si terrà a Roma nei primi giorni di luglio. Dopo anni in cui il Partito aveva abbandonato l’importanza strategica della preparazione politico-intellettuale dei giovani compagni, un’iniziativa del genere non può che sposare le migliori intenzioni di tutti.
Tuttavia, non condividiamo la tempistica e la modalità di selezione dei compagni: l’organizzazione giovanile non è stata minimamente coinvolta nella discussione del programma del corso, che richiederebbe un’ampia condivisione, anche per focalizzare le esigenze formative.
I Giovani Comunisti forniscono un contributo attivo alla costruzione del Partito e hanno accumulato nel corso del tempo e della militanza quotidiana un ampio bagaglio di esperienze e capacità. Hanno eletto democraticamente i propri organismi centrali e periferici. Riteniamo pertanto che siano e debbano essere percepiti come una risorsa e non come un problema o un ostacolo da aggirare.
Per questo motivo, riteniamo fondamentale il nostro coinvolgimento nella costruzione di un programma di formazione, discusso e condiviso con il Partito, che abbia un’articolazione in iniziative nazionali e territoriali.
I Giovani Comunisti per questo motivo non parteciperanno in quanto tali al seminario di luglio ma sosterranno tutte le iniziative che il Partito adotterà nel prossimo futuro in materia, chiedendo in futuro una discussione collegiale dei programmi di educazione teorico-politica.
Sostengono, altresì, tutte le iniziative analoghe promosse dalle strutture territoriali dei Giovani Comunisti. In questo senso, tra le iniziative estive programmate dall’organizzazione giovanile, riteniamo particolarmente rilevante la costruzione del Campo di formazione politica approntato dai compagni della federazione di Avellino, che si svolgerà a Villamaina (AV) dal 29 agosto al 2 settembre 2012, che ha come titolo: “Rise up! Campo di formazione politica per la Rifondazione comunista e la sinistra di alternativa”.
In questa esperienza, integralmente autofinanziato ed aperta a tutti, si produrrà un tentativo avanzato di mettere in connessione la giovanile del Partito con strutture di movimento, collettivi autorganizzati, intellettuali e società civile su un programma di alternativa anticapitalistica, alternando dibattiti, lezioni seminariali, aggregazione giovanile.

approvato a maggioranza

COORD. NAZIONALE GC

17 giugno 2012