Aggressione fascista ai GC di Roma

Aggressione fascista ai GC di Roma

di Sirio Zolea – GC Roma

Questa notte un gruppo di fascisti armati di spranghe e bastoni ha aggredito studenti, militanti del collettivo l’Officina e di Rifondazione Comunista e dei Giovani Comunisti intenti ad attaccare manifesti sulla cultura ed i beni comuni all’interno delle iniziative sull’altra Roma e l’altra Ostia e sui due anni di riapertura-occupazione del Teatro del Lido.
Siamo stanchi di dover registrare l’ennesima aggressione fascista nella città di Roma e, nello specifico, nel XIII Municipio, ad opera dei soliti personaggi dell’estrema destra romana. E’ ora di dire basta e di farlo veramente. E’ ora che le forze democratiche e antifasciste facciano sentire con forza la propria voce impedendo ogni tipo di agibilità politica ai gruppi neofascisti: chiusura di tutte le loro sedi, denuncia delle loro attività alla magistratura, impedire che nelle prossime elezioni comunali di Roma si ammettano liste dal chiaro stampo neofascista.
Per quanto ci riguarda, esprimiamo la nostra totale solidarietà agli aggrediti, condannando l’operato delle forze dell’ordine ancora una volta “incapaci” di distinguere gli aggrediti dagli aggressori; e rilanciamo, invitando tutte e tutti a parteciparvi, il corteo di movimento per la cultura e i beni comuni di domani a Ostia come momento collettivo per una risposta determinata e di massa al fenomeno squadrista che attanaglia la città di Roma tentando di soffocare ogni forma di dissenso politico.

SIRIO ZOLEA
Portavoce Giovani Comunisti/e – Roma

24 febbraio 2012

Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*