Il dissenso non si arresta. La vostra repressione non ci fermerà!

Il dissenso non si arresta. La vostra repressione non ci fermerà!

di Giovani Comuniste/i – Bologna

Oggi 30 Gennaio 2012 siamo scesi, con centinaia di altri studenti, nelle strade di Bologna dando vita ad un corteo per protestare contro la laurea honoris causa al presidente Napolitano.

Non serve né ricordare né giustificare le motivazioni della contestazione al Presidente della Repubblica, complice dell’istituzione dei CPT quando era ministro dell’Interno e, da Presidente, della legge Gelmini e di tutte di tutte le leggi che hanno portato alla distruzione del mondo dell’università e del lavoro e non ultimo, colpevole in prima persona del vergognoso insediamento del governo Monti, un governo privo di legittimità popolare formato da quella casta di banchieri che ha portato tutta l’Europa e il mondo intero all’attuale crisi di sistema.L’impressionante dispiegamento di forze messo in atto dalla questura ci ha impedito di poter portare la nostra legittima protesta e di far sentire il nostro dissenso pacifico.

Troviamo vergognoso ed insensato che, mentre da una parte si chiedono sacrifici ormai insostenibili (e le manifestazioni di protesta delle più varie categorie lavorative di questi giorni lo dimostrano ampiamente) a chi lavora, vengano spese decine di migliaia di euro dell’erario statale per blindare letteralmente una parte del centro di Bologna, per permettere questa cerimonia farsa di auto-celebrazione e di legittimazione di un ceto economico-politico e delle sue disastrose scelte.

La risposta del governo alle legittime rivendicazioni che vengono dalle piazze italiane è chiara: repressione, arresti, manganelli e città completamente blindate per distruggere ogni lotta e movimento ed instaurare ancora più nettamente il pensiero unico neoliberista.

Il dissenso non si arresta. La vostra repressione non ci fermerà!

GIOVANI COMUNISTE/I – BOLOGNA

31 gennaio 2012

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*