La sentenza che calpesta la verità di Genova

Ordine del giorno approvato all’unanimità dal coordinamento nazionale del 27 marzo 2011

Pochi giorni fa la Corte dei diritti umani dell’Unione Europea ha assolto lo Stato italiano e Mario Placanica per l’omicidio di Carlo Giuliani durante le giornate di Genova ormai 10 anni fa.
Quello Stato che in quei giorni del luglio 2001 a Genova sospese lo Stato di diritto e diffuse il terrore, l’arbitrio, la violenza. Quel Placanica che sparò e uccise, come tutti i filmati e le testimonianze di chi era in piazza quel maledetto pomeriggio del 20 luglio 2001 dimostrano. Di solito le sentenze si rispettano. Ma non si può avere rispetto per un giudizio che, di nuovo, calpesta la verità e rovescia la giustizia.

Haidi e Giuliano, i genitori di Carlo, ricorreranno al tribunale civile; i Giovani Comunisti sono al fianco della famiglia e torneranno a Genova anche questo luglio, dentro le iniziative in programma per il decennale.

Simone Oggionni

27 Marzo 2011

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*